Guardare alla sostenibilità attraverso una lente sistemica

Le aziende sono più della somma delle singole parti che le compongono. Per incorporare pienamente la sostenibilità e permettere che avvenga un vero cambiamento, è fondamentale un approccio sistemico fin dalle prime fasi.

Che cosa si intende quindi con Life Cycle? Il Life Cycle Thinking (Ciclo di vita) rappresenta una cornice sistemica che permette una visione olistica della produzione e del consumo di un prodotto o servizio e ne valuta l’impatto sull’ambiente durante l’intero ciclo di vita. L’approccio LCT va oltre uno specifico sito o prodotto.

Questo approccio consente di ridurre al minimo gli impatti negativi evitandone il trasferimento da una fase del ciclo di vita a un’altra.
Se applicato alla progettazione del prodotto (eco-design) e ai processi di produzione e impiegato nelle fasi decisionali, l’LCT fornisce un supporto significativo per creare e attuare strategie di sostenibilità efficaci.

Il life Cycle Thinking si basa sull’approccio del Life Cycle Management (gestione del ciclo di vita).

“L’LCA è un pilastro essenziale nella comprensione degli impatti ambientali di sistema e aiuta a identificare le opportunità per migliorare la sostenibilità complessiva dei prodotti.”

Daniel Manser
R&D and Technical Manager, BabyNes Advanced Nutrition System at Nestlé

Life Cycle Management

Il Life Cycle Management (LCM) è un approccio integrato per misurare e minimizzare gli impatti di un prodotto, processo o servizio sull’ambiente, l’economia e la società, considerandone l’intero ciclo di vita.

Il Life Cycle Management utilizza numerosi strumenti impiegando diversi approcci e metodologie, tra cui:

  • Life Cycle Assessment (LCA)
  • Life Cycle Costing (LCC)
  • Social Life Cycle Assessment (SLCA)
  • Eco-labeling (etichettatura)
  • Design for the Environment (DfE)

Il vero cambiamento sostenibile avviene quando adottiamo un approccio sistemico.

L’approccio legato al Ciclo di vita garantisce numerosi vantaggi alle aziende che scelgono di adottarlo: riduce significativamente i costi complessivi di produzione diminuendo sia il fabbisogno energetico sia l’uso di materie prime. Questa riduzione ha un significativo impatto positivo ambientale, in quanto si traduce nella diminuzione di emissioni dannose e garantirà un’immagine solida dell’azienda agli occhi di consumatori, opinione pubblica e istituzioni.

Tra gli strumenti LCM, l’analisi del Ciclo di Vita (Life Cycle Assessment) ne rappresenta uno dei metodi più completi e affidabili.

L’approccio LCA (life Cycle Assessment) è diventato uno standard nella valutazione dell’impatto ambientale di materie e prodotti, e le aziende si affidano sempre più a questo metodo nei processi decisionali.